miglior piastra elettrica per cucinare guida all'acquisto

Miglior piastra elettrica per cucinare: guida all’acquisto con foto e prezzi

La piastra elettrica per cucinare è un accessorio molto utilizzato oggigiorno da tantissimi italiani. Si tratta infatti di un fornello elettrico che viene utilizzato come piano cottura e che può essere trasportato dovunque perché è portatile. Generalmente queste piastre sono caratterizzate da una struttura d’appoggio in modo tale da consentire qualsiasi preparazione senza bisogno di utilizzare un piano cottura a gas.

Scegliere una piastra elettrica per cucinare offre tantissimi vantaggi. Per prima cosa questo elettrodomestico può essere usato quando manca un vero e proprio piano cottura dal momento che è perfetto per la preparazione di numerose pietanze.

Oltre a ciò può essere impiegato anche in una cucina tradizionale così da avere più fornelli a disposizione e cuocere più piatti nello stesso momento. Naturalmente prima di acquistare un fornello elettrico è opportuno tenere in considerazione diversi fattori come ad esempio la tipologia di piastra, la struttura, le funzionalità, la potenza e la manutenzione.

OffertaBestseller No. 1
Ardes 2000 Fornello Elettrico Tikappa, W, iron, Nero
  • Due piastre in ghisa una diametro 15,5 cm e una diametro 18,5 cm che garantiscono un basso consumo energetico
OffertaBestseller No. 2
Severin KP 1091 Piastra Elettrica Singola 1500W, Bianco
  • Corpo smaltato resistente alle alte temperature
Bestseller No. 3
SUNAVO Fornello Elettrico Singolo, Piastra Riscaldante Portatile, Piastra Fornello Elettrica 1500W
  • PIASTRA CALDA AD ALTA POTENZA 1500W - L'ultima piastra riscaldante SUNAVO ha una potenza elevata di 1500W con 6 livelli di controllo della temperatura. Soddisfa tutte le tue esigenze di cottura:...
OffertaBestseller No. 4

Come scegliere una piastra elettrica o fornello elettrico

Per scegliere una buona piastra elettrica per cucinare è opportuno innanzitutto valutare tra le diverse tipologie disponibili in commercio. Le tipologie più utilizzate sono due, le classiche piastre elettriche e quelle a induzione. Le prime sono senz’altro più semplici da utilizzare e hanno un costo decisamente inferiore. Esse sono dotate di una resistenza elettrica che fa in modo che il calore venga trasmesso alla piastra.

Le piastre a induzione invece hanno delle bobine che trasferiscono il calore al posto della resistenza. Esse hanno un costo sicuramente più alto dal momento che permettono di cuocere i cibi in modo più veloce e semplice. Anche la struttura è un elemento da considerare quando si parla di piastre elettriche da cucina.

Sul mercato sono presenti sia le piastre singole che quelle doppie. Nel primo caso è possibile utilizzarle quando bisogna passare del tempo fuori casa mentre quelle doppie possono sostituire adeguatamente il piano cottura. Queste ultime occupano sicuramente più spazio rispetto a quelle singole ma permettono anche di svolgere più funzioni contemporaneamente e quindi di risparmiare del tempo.

Modelli e funzioni

Le funzionalità di una piastra possono cambiare totalmente da modello a modello. Ad esempio alcune di esse permettono di selezionare la temperatura ideale in modo da cuocere il cibo in maniera omogenea. La piastra ad induzione portatile invece è dotata di un display a LED che permette l’impostazione della temperatura tramite pulsanti specifici. In molte piastre inoltre c’è una spia di accensione che si spegne quando la temperatura ha raggiunto il suo livello.

Per quanto riguarda la potenza, che si esprime in watt, bisogna considerare che più è alta e maggiore sarà il prezzo del prodotto. Tuttavia in commercio sono presenti anche modelli che rientrano in una fascia di prezzo medio bassa. Tra gli elementi da prendere in considerazione non bisogna poi dimenticare la manutenzione. Le piastre elettriche devono essere pulite dopo l’utilizzo ma molti modelli rendono piuttosto difficile l’operazione.

Sicuramente le piastre portatili tradizionali sono molto più semplici da pulire perché si possono lavare con un panno morbido e un detergente tradizionale. Al contrario le piastre a induzione sono senz’altro più difficili da trattare dal momento che hanno una superficie molto delicata composta da vetroceramica che tende spesso a rovinarsi.

Migliori 5 piastre elettriche da cucina – caratteristiche e prezzi

  • Piastra ad induzione Amzchef

recensione piastra elettrica ad induzione AmzchefLa piastra ad induzione portatile Amzchef è caratterizzata da un design minimal ma al tempo stesso molto raffinato ed elegante che si adatta sia nelle cucine più moderne che in quelle classiche. Le sue dimensioni compatte inoltre la rendono molto pratica e funzionale e soprattutto poco ingombrante poiché può essere collocata in qualsiasi luogo. Una delle peculiarità principali sono i nove livelli di potenza che vanno da 300 a 2000 watt.

Nove sono anche gli intervalli di temperatura che vanno da 60 a 240 gradi. In tal modo si potrà cucinare alla temperatura che si preferisce. Questa piastra a induzione inoltre ha un’ottima energia termica che permette di cucinare qualsiasi piatto in modo molto rapido. Anche la funzione timer può essere decisamente utile, essa consente di regolare la piastra fino a tre ore. Questo prodotto inoltre è molto facile da pulire e il cristallo nero lucido con cui è composta la superficie resiste bene a urti e graffi.

Offerta
Piastra ad induzione,Amzchef piano Cottura a induzione elettrica con superficie in vetro cristallo...
  • 【Corpo portatile ultrasottile e pannello alla moda】 La cucina a induzione ha un design elegante che sarà una decorazione per la cucina. Sensibile al tatto e semplice operazione con superficie in...
  • Ariete 1916 Grill Barbecue

La piastra portatile di Ariete è caratterizzata da tre superfici di cottura. Barbecue piastra liscia/rigata, barbecue estendibile e piastra a contatto. Sfruttando questi tre tipi di piastra si possono preparare tantissime ricette diverse (come ad esempio carne, toast, verdure) in modo semplice e veloce. La superficie di cottura inoltre si può estendere fino a 180° così da consentire di cucinare più pietanze contemporaneamente.

Questa è una piastra molto potente, essa infatti è in grado di arrivare fino a 2400 watt. Tra le caratteristiche del prodotto ci sono poi il termostato regolabile, la spia che segnala la temperatura e il vassoio raccogli grasso removibile. Tale elettrodomestico è anche molto semplice da pulire perché è composto da piastre fisse antiaderenti che si possono lavare con qualsiasi detergente.

Offerta
Ariete 1916 grill barbecue, Grid + Griddle, nero
  • 3 superfici di cottura: barbecue piastra liscia/rigata, piastra a contatto, barbecue estendibile
  • Sunavo Fornello Elettrico

Il fornello elettrico portatile Sunavo ha un design molto accattivante, perfetto per essere disposto negli ambienti dallo stile moderno e contemporaneo. Esso è compatto e comodo da usare perché può essere portato dovunque. Grazie alle sue dimensioni ridotte si può collocare anche nelle stanze molto piccole perché non occupa spazio. L’apparecchio presenta una piastra riscaldante con una potenza di 1500 watt, che permette di cuocere tante pietanze come ad esempio zuppe, salse, pasta e carne.

Un vantaggio importante è senz’altro la protezione dal surriscaldamento. Grazie a tale funzione sarà possibile prevenire il rischio di una temperatura molto alta così da cucinare in totale sicurezza. Quando la piastra raggiunge la temperatura ideale, la spia luminosa si spegne. Questo prodotto può essere utilizzato con qualsiasi tipo di pentola come quelle in rame, in alluminio, in ghisa o in acciaio inossidabile perché non si rovina.

SUNAVO Fornello Elettrico, Piastra Fornello Elettrica 1500W, Piastra Riscaldante Portatile
  • PIASTRA PORTATILE MULTIUSO - SUNAVO presenta l'ultima novità nella sua gamma di piastre riscaldanti. Piccola e leggera, questa piastra è ideale per gli alloggi degli studenti, per l'ufficio, il...
  • Piastra elettrica per cucinare PEM

Il fornello elettrico o piastra elettrica di PEM è composto da due piastre che permettono due cotture diverse in modo tale da risparmiare una certa quantità di tempo. Essa è composta da un design piuttosto semplice che però si adatta a diversi ambienti. Le due piastre inoltre sono di dimensioni leggermente differenti, una più grande (185 millimetri) e l’altra più piccola (155 millimetri) in modo tale da disporre diverse tipologie di pentole.

La potenza arriva a 2500 watt e consente quindi di ottenere una cottura potenziata. Nella parte frontale della piastra elettrica sono poi presenti due manopole con le quali è possibile regolare la temperatura fino a cinque posizioni. La temperatura inoltre resta costante per fare in modo che non venga sprecata corrente e dunque per risparmiare energia.

  • G3Ferrari G10061 – piastra elettrica per cucinare

La piastra a induzione di G3Ferrari si differenzia sicuramente per la sua struttura elegante e moderna disponibile nella colorazione nera. Nella parte anteriore è presente un comodo display digitale a quattro cifre con comandi soft-touch. Grazie questi comandi si possono regolare la temperatura (da sessanta a duecentoquaranta gradi), la potenza (che arriva fino a 2000 watt) e il timer di centottanta minuti.

Un’altra peculiarità importante è la funzione anti-surriscaldamento che evita che la piastra possa riscaldarsi troppo in modo tale da garantire tutta la sicurezza necessaria. Un’ulteriore caratteristica è la funzione Energy.

Quest’ultima costituisce una cottura programmata che fa in modo che il fornello elettrico si spenga una volta terminata la cottura. Per quanto riguarda le dimensioni, questo fornello a induzione non è molto grande ma può essere utilizzato per le pentole che vanno dai dodici ai ventisei centimetri.

Le sue misure contenute permettono di disporre il prodotto su qualunque superficie e di portarlo con sé in viaggio o in campeggio senza fastidi. La tecnologia a induzione consente di risparmiare una notevole quantità di energia e di cucinare i cibi in modo più rapido e facile.

Lascia un commento