omelette alle zucchine ingredienti e preparazione

Omelette alle zucchine: ingredienti e preparazione

Le origini dell’omelette

L’omelette tra le sue origini in Francia, anche se la letteratura culinaria afferma che potrebbe avere delle attinenze con i Romani. Curnonscky nel 1930 fondò la famosa Academie des Gastronomes che aveva come obiettivo quello di favorire lo sviluppo della cucina tipica. Di fatti l’omelette era il progresso di un composto a base di miele e uova, noto come ovo mellita.
In Italia, l’omelette può essere associata alla frittata, di fatti è con essa che spesso viene scambiata. La differenza sta nella modalità in cui viene cotta.

Di fatti, quella di origini francesi, segue una cottura da un unico lato, dopo di che viene ripiegata e all’interno ha un aspetto del tutto bavoso, per cui rimane molto morbido a seguito del fatto che l’uovo non viene cotto completamente come nel caso della frittata. Per dare un tocco in più è opportuno unirvi formaggio e prosciutto, ma ovviamente potrete scegliere ulteriori ingredienti a seconda dei vostri gusti. Sono consigliabili abbinamenti come pomodorini, cipolle, asparagi, funghi direttamente all’impasto di uova e formaggio, e ovviamente le zucchine. La variante che andremo a preparare oggi infatti è proprio l’omelette alle zucchine.

Trattasi di un piatto facile e veloce da realizzare, sopratutto durante il periodo estivo che la voglia di stare ai fornelli diminuisce a causa dell’eccessivo caldo. Inoltre, può essere preparata per una cena facile e veloce. Se intendete ottenere un impasto più leggero allora non vi resterà che sbattere gli albumi con un pò di latte, avrete un omelette soffice e con un buon quantitativo di proteine.

La tecnica della realizzazione

La preparazione dell’omelette sembra abbastanza facile, ma in realtà bisogna avere qualche accorgimento per una buona riuscita. Prima di tutto è doveroso sapere che questa pietanza si realizza con circa 2/3 uova dal peso di circa 60 grammi ciascuno, ovviamente se decidete di usare più uova l’estensione dell’omelette sarà maggiore e sarà necessaria una padella dalla dimensioni maggiori, o decidere di dividere il composto in tante piccole porzioni. Le uova devono essere intere, salate, sbattute, pepate e con i restanti ingredienti. Questo piatto si contraddistingue dalla classica frittata di origini italiane perchè subisce una cottura veloce, dove non si giunge al cuore del prodotto, è importante sapere ciò perchè bisognerà regolarsi se gli ingredienti uniti alla stessa dovranno seguire una fase di precottura prima di essere versati nell’omelette.

L’importanza dei tempi di cottura

Di fatti gli ingredienti primari di questo piatto hanno gli stessi tempi di cottura. Se si aggiungono altri prodotti è opportuno cuocerli a parte, altrimenti troverete qualcosa di completamente crudo all’interno del prodotto finito. Un altro elemento importante è la scelta della panna da aggiungere o del formaggio. Se optate per il formaggio fate bene attenzione durante la fase di cottura. Infatti se presente in quantità eccessiva, durante la fase di cottura, potrebbe andare incontro ad un cambiamento del sapore. Non per forza sarà sgradevole, ma sicuramente rappresenta un errore importante nella preparazione dell’omelette, secondo la ricetta tradizionale. In seguito bisognerà valutare se aggiungervi o meno la panna. Senza ombra di dubbio conferisce all’alimento una morbidezza maggiore.

Inoltre svolge più funzioni questo ingrediente, in quanto evita l’adesione dell’omelette durante la cottura, come già detto conferisce morbidezza e infine evita la cottura eccessiva del formaggio grattugiato. E infine, ma non per ordine di importanza, la tecnica di realizzazione della forma di questo prodotto alimentare. E’ fondamentale che questa non si attacchi al fondo della padella, motivo per cui valutate la padella e il grasso da predisporre sulla padella.

Accendiamo il fuoco!

Arriviamo al dunque, ecco i passaggi a fuoco acceso per preparare l’omelette alle zucchine. Innanzitutto ungere la padella con strutto, olio o burro e scaldare su fuoco lento, successivamente versare il composto e con l’uso di un’apposita spatola cominciate a staccarlo dalle pareti. Quando il composto risulta ancora umido unirlo con l’aiuto della spatolina verso il lato opposto e piegare di 50 gradi. In questo modo andrete ad esporre soltanto un lato dell’omelette e comincerà cosi a cuocere. Una volta resi conto della perfetta cottura dell’alimento, cominciate a saltarla e lasciate cuocere il composto completamente. A questo punto avrete ottenuto una forma un pò appiattita ma fusiforme, tipica di questo alimento.

La ricetta dell’omelette alle zucchine

L’omelette classica è un punto fermo della cucina fancese, ma una volta realizzata la base si potrà decidere di aggiungervi gli ingredienti che maggiormente gradite, o perchè no potrete farcirla a vostro piacimento. E quindi largo spazio alla fantasia! Per la preparazione dell’omelette alle zucchine saranno necessari i seguenti ingredienti:

  • 6 uova;
  • 3 zucchine;
  • prezzemolo q.b;
  • sale;
  • olio extravergine d’oliva;
  • pepe q.b;
  • burro q.b.

Innanzitutto la prima cosa da fare è quella di lavare in modo del tutto scrupoloso le zucchine, per eliminare possibili impurità e residui di terriccio. Dopo di che cominciate a tagliare in forme di rondelline. Munitevi di una padella antiaderente e versateci l’olio extravergine di oliva, fate friggere e unite le zucchine, lasciate soffriggere per 10 /15 minuti circa a fiamma basse opportunamente coperte. Una volta cotte, salate e mettetele da parte. In seguito munitevi di una ciotola rompete le uova e cominciate a sbatterle, unite del prezzemolo tritate, il pepe e il sale quanto basta.

In una padella a parte, fate sciogliere una noce di burro, versate il composto precedentemente sbattuto, e fate cuocere da un solo lato, dopo di che versate le zucchine e fate in modo che si chiuda a libro. Lasciate cuocere il tutto per qualche minuto, dopo di che girate e lasciate cuocere dall’altro lato per qualche altro minuto.Una volta pronta l’omelette non vi resterà che impiattare e servirla ai vostri ospiti ancora calda decorandola con qualche foglia di prezzemolo.

Inoltre con le zucchine si sposano bene anche i formaggi, per cui se vi gusta potrete unirvi qualche fetta di formaggio fresco o di scamorza nell’impasto oppure come decorazione del piatto finito. Se volete rendere il tutto più grazioso, potrete evitare di realizzare una grande omelette, ma farne tante di piccole dimensioni a monoporzione per ogni singolo invitato. Ovviamente il procedimento sarà lo stesso della preparazione di quella grande ma in versione rimpicciolita e rifatto più volte.

Lascia un commento