torta salata di riso ingredienti e preparazione.jpg

Torta salata di riso: ingredienti necessari e preparazione

La torta salata di riso è una preparazione facile e gustosa che potrai preparare per allietare le tue serate in famiglia o per fare un figurone con le tue amiche. La torta di riso è un piatto di origine ligure che ormai pero si è diffuso in tutta Italia e ha acquisito anche numerose declinazioni o varianti. Tipica ricetta della riviera di levante è un piatto facile, goloso e veloce nei tempi di realizzazione. Ideale per un pic-nic o per pranzi in famiglia, per una pausa pranzo più golosa o anche per essere servita come finger food.

Che sia servita e gustata calda o fredda non importa la torta salata rimane un classico delle preparazioni della tradizione italiana. Una delle peculiarità di questo piatto è lo spessore dell’impasto che deve essere sufficientemente sottile e perciò richiede l’impiego di una teglia grande e bassa per la cottura. Ingrediente che potrà sembrarvi strano ma è essenziale per la ricetta originaria è la prescinseua, che è una cagliata acida che dona un particolare sapore alla famosa torta salata ligure.

Difficoltà: Bassa
Costo per l’acquisto degli ingredienti: medio – basso
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 35 minuti

Ingredienti della torta salata di riso

  • Farina 00 300 g
  • Acqua 100 ml
  • Riso carnaroli 300 g
  • Latte 100 ml
  • Stracchino 150 g
  • Parmigiano 60 g
  • Uova 3
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine di oliva 2 cucchiai

Preparazione

1. Versate sul piano da lavoro la farina, formate una fontana centrale e aggiungete un pizzico di sale, aggiungete l’olio e man mano che la lavorate aggiungete l’acqua tiepida che vi permetterà di amalgamare l’impasto con facilità. Impastate a mano o con l’ausilio di un’impastatrice, fino a che non abbiate ottenuto un composto abbastanza liscio e elastico. Coprite l’impasto ottenuto con pellicola trasparente o con un canovaccio e lasciate riposare in frigo per circa 1 ora.

2. Prendete una pentola dai bordi alti e versatevi all’interno 70 gr di acqua, il latte e il riso e lasciate cuocere il tutto. Aggiungete tanto sale quanto basta e lasciate cuocere per circa 10 minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare.

3. A parte in una ciotola prendete la prescinseua (questo richiede la ricetta originale), o in alternativa potreste sostituirla con stracchino, e mescolatela con 2 uova intere e un albume, attenzione a non buttare il tuorlo restante ma conservatelo perché servirà in seguito per la ricetta. Lavorate il tutto nella terrina fino ad ottenere un impasto liscio e privo di grumi. Quando avrete raggiunto la giusta consistenza unite il parmigiano, il pepe e il sale e insaporite con la noce moscata senza esagerare, continuate a lavorare il tutto.

4. Quando notate che l’impasto è ben amalgamato potete aggiungere anche il riso ben scolato e continuare a miscelare gli ingredienti.

5. Una volta che il tempo di risposo dell’impasto in frigo sarà trascorso, potete prendere l’impasto e stenderlo con il mattarello sul piano di lavoro precedentemente infarinato. Stendete l’impasto sino a raggiungere lo spessore di 5 mm circa e raggiungete una circonferenza tale che l’impasto fuoriesca almeno di 3 cm rispetto al bordo della teglia.

6. Ungete la teglia che avrete scelto per la cottura della nostra torta di riso salata, ricordando che essa per la quantità della ricetta fornita in questo articolo deve essere di 32 cm di diametro. Ponete all’interno della teglia l’impasto steso e farcitelo con il composto di riso che avrete precedentemente preparato. Prendete il tuorlo che abbiamo conservato e spennellate la superficie della pasta cosi da renderla di quel leggero colore ambrato in cottura. Ponete in forno a 200 ° per 35 minuti circa fino a completa cottura.

Tutte le varianti della torta di riso salata

1. La prima variante è quella senza l’utilizzo della sfoglia esterna, infatti in questa ricetta la torta salata di riso è composta solo ed esclusivamente di farcia composta come da ricetta classica, da riso, parmigiano, uova, latte, sale e pepe. Si lessa il riso, lo si unisce alle uova e al parmigiano si insaporisce con prezzemolo, latte, basilico e altri ingredienti come possono essere zucchine o peperoni per arricchire la ricetta. Poi si aggiunge sale e pepe e si cuoce il composto, versandolo in uno stampo precedentemente imburrato, a 180° per 30-35 minuti. Questa ricetta è molto più pratica e veloce della precedente in quanto non prevede la preparazione della sfoglia esterna, ma perde in gusto effettivamente, proprio a causa della mancanza della sfoglia esterna che dona quella componente croccante alla torta stessa.

2. La seconda variante prevede invece l’impiego della sfoglia già pronta, che vi permetterà di avere la croccantezza della ricetta originale ma senza dovervi misurare con una preparazione alquanto laboriosa. Infatti per questa variante occorrerà sostituire gli ingredienti che occorrono per preparare la pasta matta, con un rotolo di pasta sfogli o brisee che potrete acquistare in qualsiasi supermercato. Seguite la ricetta originaria cosi come vi è stata presentata impiegando il rotolo di pasta sfoglia al posto della pasta matta. Più facile e veloce e allo stesso tempo il gusto è pressoché identico all’originale.

3. La terza variante prevede un cambio di gusto, infatti la torta di riso può essere sia salata che dolce per ottenere una torta di riso dolce occorrerà profumare il riso con cannella o vaniglia o scorza di limone e andando a sostituire il parmigiano della ricetta originale con zucchero o amaretti sbriciolati. Potreste sostituire anche la farina 00 che viene adoperata nella ricetta salata con della farina di mandorle che darà gusto e carattere alla vostra variante dolce. Moltissimi sono i modi per arricchire la versione dolce di questa preparazione l’aggiunta di scaglie di cioccolato o di mandorle o nocciole a pezzi, oppure è possibile aromatizzare con liquori o grappe l’impasto per renderlo più interessante e appetitoso.

4. La torta salata di riso può essere poi semplicemente arricchita con l’aggiunta nell’impasto originario, di piselli, funghi, salumi a tocchetti, pesto o granella di arachidi o frutti secchi, diverse qualità di formaggi, nonché alcune aromatizzazioni particolari come timo, rosmarino, menta, basilico, zafferano o cardamomo, paprika o maggiorana e altri che possono rendere particolare la vostra torta di riso.

In ogni caso, sia che scegliate di provare la ricetta originale o che optiate per delle varianti, più o meno regionali, potrete trovare i giusti equilibri ed essere sicuri di andare incontro ai gusti dei vostri commensali solo provando e riprovando, perché la torta di riso, sia essa salata o dolce, è una pietanza che non stanca mai, quindi i vostri amici o parenti saranno felicissimi di provare e riprovare le vostre varianti della torta salata di riso. Quindi provate e provate ancora!

Lascia un commento